Governo Draghi, Bonomi: "Pieno sostegno da Confindustria"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Dal piano nazionale di ripresa e resilienza al piano vaccinale, dalla riforma degli ammortizzatori sociali e delle politiche attive del lavoro, alla riforma della Pa e delle sue procedure; dalla necessità di una grande alleanza tra pubblico e privato per moltiplicare gli investimenti e concentrarli dove più servono, alla ripresa del paese tendendo in considerazione il peso debito emergenziale che le imprese hanno contratto, alla riforma fisco e alla sostenibilità generale della finanza pubblica, visto l'andamento del debito''. Sono le priorità indicate dal presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, al termine dell'incontro con il Presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi.

''C'è molto da fare e bisogna farlo presto e bene. Abbiamo provveduto a informare Draghi sulle posizioni che Confindustria ha assunto nell'ultimo anno su tutti i maggiori temi che rimangono irrisolti nell'agenda del paese'', ha detto Bonomi, al termine delle consultazioni conDraghi, al quale "abbiamo espresso il nostro più convinto sostegno all'azione che dovrà intraprendere e la viva speranza che il consenso parlamentare riservato al suo programma sia ampio e solido".

"Confindustria - ha poi aggiunto - non intende alimentare nessuna indiscrezione sul programma del presidente incaricato. Non solo per l'assoluto rispetto che abbiamo nei confronti di Draghi ma anche perché convinti che il programma deve diventare pubblico solo quando lo illustrerà al Parlamento".