Governo Draghi, Casalino: "Sono già ubriaco di libertà"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

''Sono già ubriaco di libertà...''. Rocco Casalino parla per la prima volta con 'Propaganda Live' su La7 da ex portavoce di Giuseppe Conte. ''Io ora sono un iscritto e attivista dei Cinque stelle'', dice in un'intervista video. ''Per la prima volta ho il piacere di rappresentare me stesso e non qualcun altro'', sorride.

GUARDA ANCHE: Rocco Casalino a Palazzo Chigi, tra gaffe e polemiche

"Stavolta non sto correndo, sto molto meglio, adesso passeggio e andrò a mangiare una cosa", aggiunge Casalino, intercettato da Diego Bianchi. "Ora i ritmi sono più tranquilli, prima erano folli insieme a Conte. Lo seguivo 23 ore al giorno e non mi reggevo in piedi, l'ultima volta a Bruxelles ha saltato completamente una notte", racconta l'ormai ex portavoce del premier, che poi si esprime così sulla crisi che ha portato alla fine dell'esecutivo guidato da Conte: "Non quadravano tante cose, l'impressione è che il percorso fosse già segnato".

E sul suo libro dal titolo 'Il portavoce' assicura: "Il libro esce, si può fare già il pre-ordine. La copertina un po' ironica? Che devo fare? Vengo massacrato...".

E a chi domanda cosa farà Conte in futuro, risponde: "La situazione onestamente non è così semplice, la botta l'abbiamo presa e adesso dobbiamo un attimo capire. Ma la politica è così, adesso vediamo".