Governo Draghi, il 'ritorno' di Berlusconi

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Silvio Berlusconi alla Camera per guidare la delegazione di Forza Italia nelle consultazioni con il premier incaricato Mario Draghi.

Berlusconi è arrivato dall'ingresso laterale di via della Missione ed è ressa di giornalisti e tv. Come ai vecchi tempi. Per lui un vero e proprio 'ritorno', visto che mancava dall'Italia dal lockdown causa Covid e non metteva piedi a Montecitorio da più di un anno. Ad attendere a 'debita distanza' il Cav volato a Roma con il suo aereo c'era un nugolo di telecamere e microfoni.

L'ex premier è entrato all'interno del garage della Camera a bordo dell'auto blu, guardato a vista dai suoi storici body guard ma è voluto uscire a piedi per salutare i cronisti. Il leader azzurro non ha resistito e a favore di telecamere tra i flash dei fotografi si è tolto per una manciata di secondi la mascherina Ffp2 che indossava.

''Buon lavoro a tutti'', ha detto il presidente di Forza Italia rivolto ai media per poi rientrare velocemente dentro, accompagnato dai capigruppo Maria Stella Gelmini e Anna Maria Bernini e dal numero due del partito, Antonio Tajani, e da alcuni fedelissimi della vecchia guardia come Valentino Valentini.