Governo: Draghi, 'paese forte e cresce, leale a Nato e Ue, no a previsioni negative su futuro'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 16 set. (Adnkronos) – A New York, dove volerà nei prossimi giorni, "racconto il Paese che vivo oggi, un Paese forte, leale all'Alleanza atlantica e all'Europa, che ha saputo fare una manovra di sostegno all'economia senza fare debito, che ha saputo far crescere il Pil: questo è il Paese che porto. C'è tanta gente che condivide questa visione e c'è gente che in questa campagna elettorale la contrasta. Io non condivido questa visione sempre negativa sul futuro. Il Pnrr funziona, ma c'è chi parla con i russi, chi vuole togliere le sanzioni. C'è pure lui, ma la maggioranza degli italiani non lo fa e non lo vuole fare. Io guardo alla maggioranza degli italiani e al governo che ha avuto l'onore di presiedere". Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa.