Governo Draghi, Speranza confermato ministro: cita art. 32 Costituzione

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti". Così su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza, cita l'articolo 32 della Costituzione dopo essere stato confermato nel governo Draghi.

Sposato, 40 anni, due figli - Michele Simon ed Emma Iris -, Speranza, che si conferma in quota Leu nella squadra di Mario Draghi, inizia la sua carriera politica nella Sinistra Giovanile di cui diviene presidente nel 2007. L'anno successivo viene nominato da Walter Veltroni nel comitato nazionale dei Giovani Democratici con il compito di dar vita alla nuova organizzazione giovanile del Partito Democratico. A 25 anni è eletto consigliere comunale con i Ds a Potenza, carica che ricopre dal 2004 al 2009, e poi è assessore all'Urbanistica di Potenza dal 2009 al 2010. Il 9 novembre 2009 è eletto segretario regionale del Pd della Basilicata. E' stato coordinatore della campagna di Pier Luigi Bersani alle primarie per le elezioni politiche del 2013, quando viene eletto deputato e nominato capogruppo alla Camera. Ruolo da cui si dimette il 15 aprile 2015 in dissenso con la decisione del Governo Renzi di porre la fiducia sulla nuova legge elettorale, l'Italicum. Candidato alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 con Liberi e Uguali, viene rieletto deputato nella circoscrizione Toscana.