Governo, e i deputati leghisti brindano: "Alla campagna elettorale"

Luc

Roma, 18 lug. (askanews) - Nel giorno di massima tensione tra M5s e Lega, con Matteo Salvini che da Helsinki dice che è venuta meno la fiducia dell'alleato di governo Luigi Di Maio e le voci di crisi di governo imminente che si rincorrono in Parlamento, un gruppo di deputati della Lega si ritrova alla buvette di Montecitorio per un aperitivo di fine giornata.

Prosecco, vino bianco e Coca-cola per gli astemi, si brinda. A cosa? Ci sarebbe da brindare al primo sì al decreto sicurezza bis, tanto caro al leader del Carroccio, e invece i componenti leghisti delle commissioni Affari Costituzionali e Giustizia, reduci da una seduta fiume che ha portato all'approvazione del provvedimento su migranti e ordine pubblico, alzano i calici "alla campagna elettorale". Ci sono Igor Iezzi, Roberto Turri, Manfredi Potenti, Cristian Invernizzi e altri. In una Camera semi deserta, che ieri si è svuotata perché l'aula ha smesso di lavorare in attesa che si sblocchino i dossier caldi che stanno dividendo Lega e M5s, le parole degli esponenti del Carroccio risuonano chiare: sarà profezia o scongiuro?