Governo, F.Boccia (Pd): Conte stacchi la spina. Paese paralizzato

Pol/Vlm

Roma, 18 lug. (askanews) - "Siamo ormai in una situazione paradossale, in cui i due alleati di governo si insultano e criticano ogni giorno e anziché occuparsi dei problemi degli italiani su scuola, lavoro, ambiente, imprese, passano le giornate ad offendersi. Per il bene di tutti è meglio che si separino il prima possibile. Più stanno insieme e più danni fanno al Paese; non è una questione di finestre elettorali, le finestre si aprono e si chiudono in qualsiasi momento, ma se non c'è una maggioranza si torna al voto e decidono gli italiani. Anche nella lettera di Conte a Repubblica si intravede il tentativo di rilegittimarsi ma dietro quelle parole si capisce che non ha più fiducia in Salvini. Se il Presidente del Consiglio pensa che la spinta di questo governo si è esaurita, ne tragga le conseguenze e stacchi la spina. Sicuramente non lo farà Salvini che continuerà giorno dopo giorno a succhiare il sangue al M5S". Così Francesco Boccia, deputato e economista Pd, in un'intervista a Radio Radicale.