Governo, Gasparri: con Pd e grillini pericoloso ritorno al passato

Pol/Bac

Roma, 9 set. (askanews) - "Il buongiorno si vede dal mattino. Nella piazza di Genova, dove si è svolta la festa del Pd sono apparse scritte inneggianti alle Foibe e allo steso Pd. Il partito ha preso le distanze ma è significativo che in quel luogo arrivi gente che esalta il massacro delle Foibe". Lo dichiara in una nota il senatore di Fi, Maurizio Gasparri.

"Un'autentica vergogna. Del resto, a Ravenna, nella manifestazione di partito con Zingaretti, il pubblico ha intonato bandiera rossa. Sono tornati al governo - aggiunge - i nostalgici della guerra civile. Chi scrive 'viva le Foibe' ovviamente viene criticato in maniera postuma, ma il clima è quello di un ritorno al passato, un vero incubo per l'Italia. Aver causato tutto ciò è certamente stato un grave errore. Va combattuto politicamente questo regresso mentale che il Pd e i grillini stanno attuando. L'Italia non ha bisogno di odiatori e di nostalgici della guerra civile o peggio ancora di delinquenti che inneggiano alle Foibe. Siamo di fronte al pericolo di un vero e proprio ritorno al passato che va contrastato sul piano politico, identitario e culturale".