Governo, Gelmini (Fi): non è d'emergenza, c'è progetto politico

Pol/Bac

Roma, 14 set. (askanews) - "Questo governo non è un governo d'emergenza, non è una grosse koalition alla tedesca, frutto di una situazione straordinaria. Questo governo è un progetto politico. Un progetto velleitario, che non avrà seguito fra gli elettori che solitamente non premiano il trasformismo. Però è un progetto politico. Ed è bastata una settimana perché si dispiegasse nella sua essenza. Franceschini parla infatti di alleanza con il Movimento 5 Stelle anche alle elezioni regionali e Zingaretti dice 'proviamoci'. E siccome non c'è nessuna esigenza, non c'è nessuna emergenza nelle regioni, è chiaro che l'unica vera emergenza è la paura di perdere. La paura di perdere il controllo di quelle ultime regioni che sono rimaste nelle mani della sinistra". Lo ha detto Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia, nel suo intervento all'incontro del movimento azzurro al Palazzo delle Stelline di Milano.

"A questo progetto politico va contrapposto un altro progetto politico e il progetto del centrodestra unito. E da questo punto di vista l'incontro di ieri fra Berlusconi e Salvini è stato fondamentale. Perché la politica si fa prendendo lezioni dal passato e guardando al futuro. Possiamo anche reciprocamente dimenticare un anno di incomprensioni, ma dobbiamo farlo ricostituendo da subito un tavolo che si ponga alcuni obiettivi concreti e il primo obiettivo è vincere le regionali ed offrire al Paese un progetto chiaro e condiviso", ha sottolineato.