**Governo: 'giallo' ipotesi Amato e ruolo di D'Alema, per i suoi è 'falso, sta fuori Italia'**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 15 lug. (Adnkronos) – Ieri nella concitazione di una giornata complicata per maggioranza e governo, si è appalesata la notizia della possibilità di Giuliano Amato 'traghettatore', in caso di caduta del governo Draghi, fino alle elezioni.

L'idea di coinvolgimento del presidente della Corte Costituzionale, raccontata da Repubblica, sarebbe sta suggerita da Massimo D'Alema a Giuseppe Conte e Matteo Salvini. E qui si apre il giallo. Dalle parti del presidente della Fondazione Italiani Europei la vicenda viene bollata come una fake news. Da via Bellerio toni analoghi: "Mai sentita questa cosa", sottolineano fonti interpellate dall'Adnkronos.

Tornando all'ex premier, tirato in ballo direttamente, chi lo ha sentito parla di notizia "totalmente falsa e infondata. D'Alema sta pure trascorrendo alcuni giorni in vacanza fuori dall'Italia. E' completamente fuori da queste vicende". Ma chi avrebbe dunque diffuso la voce? Qui il giallo si infittisce. Sebbene qualcuno avanzi il sospetto, che resta tale, di una voce arrivata dai 5 Stelle.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli