Governo, Leu "Non andremo mai con i sovranisti"

Redazione
·1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - "Il presidente incaricato ha posto cinque emergenze come priorità, abbiamo ascoltato e posto una serie di priorità programmatiche a cominciare dal tema lotta alla pandemia, la questione del lavoro, poi c'è la necessità di avere un ammortizzatore sociale unico, ci siamo soffermati sul reddito di cittadinanza, vorrei che ci fosse chiarezza, e sulle grandi questioni industriali". Lo ha detto il capogruppo di Liberi e Uguali, alla Camera, Federico Fornaro, al termine delle consultazioni alla Camera, con il presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi. "Noi abbiamo concluso che prendevamo atto del colloquio, e che nel secondo giro ci aspettavamo da parte di Draghi la definizione di un perimetro programmatico e politico, è evidente che le questioni programmatiche non sono delle variabili indipendenti, la base parlamentare deve essere coesa - ha aggiunto -, e sul tema fiscale, per esempio, se c'è la flat tax noi non ci potremmo esserci".

"Non ci sono temi di tattiche e tatticismi, abbiamo parlato di temi che riguardano la sanità, il fisco, la giustizia. Sul Recovery abbiamo detto che occorre implementare il progetto, si deve ripartire da quello che c'è e non buttare tutto, non siamo disponibili ad operazioni solo di facciata", ha spiegato la capogruppo di Leu in Senato, Loredana De Petris. "L'alleanza Pd-Cinquestelle- Leu è un'alleanza strategica che deve essere una base forte e non può essere dispersa - ha aggiunto -. È evidente a tutti che, per quanto ci riguarda, si rende incompatibile con i nostri temi la presenze di forze come la Lega, ma anche sul tema dell'Europa, cruciale, è nei fatti impossibile convivere con le forze sovraniste e della destra, su questo siamo stati molto chiari".

(ITALPRESS).

ror/sat/red