Governo M5S-PD, Zingaretti: “È difficile ma ma vale la pena provarci”

Governo M5S-PD, Zingaretti: “È difficile ma ma vale la pena provarci”

M5S e PD sono al lavoro per concludere un programma di governo condiviso. Nicola Zingaretti fa sapere: “E’ difficile ma vale la pena provarci per il bene dell’Italia, per riaccendere l’economia, unire il Nord e il Sud del Paese”.

Un programma non un contratto

“Patti chiari, amicizia lunga. Stiamo lavorando con serietà per dare un nuovo Governo all’Italia, per una svolta europeista, sociale e verde. Ma basta con gli ultimatum inaccettabili o non si va da nessuna parte” avvertiva il 30 agosto 2019 Nicola Zingaretti.

Nonostate l’incarico a Giuseppe Conte, la trattativa tra M5S e PD sul programma del nuovo governo non è ancora conclusa. Il futuro premier cerca di rassicurare e, intervenendo in diretta da Palazzo Chigi alla festa del Fatto Quotidiano spiega: “Le cose vanno bene – puntualizzando. – Lavoro ad un programma condiviso nei principi (da entrambe le forze politiche, ndr) dove sarà difficile distinguere una misura o un obiettivo che sta a cuore a l’una o all’altra forza politica”.

Zingaretti sul governo M5S-PD

Il segretario del Partito Democratico appare per il momento soddisfatto. “Io lo so che è difficile, – sottolinea in un video pubblicato sui social domenica 1 settembre – ma stiamo facendo di tutto per dare a questo Paese un nuovo governo, per riaccendere l’economia, unire il Nord e il Sud del Paese, riprendere una stagione di investimenti, far crescere il lavoro, riaprire il capitolo dell’innovazione della scuola e dell’università, la ricerca: cioè quello che serve all’Italia per cambiare”.

Il leader dei dem commenta poi il successo delle aste dei Bot poiché, evidenzia: “in pochi giorni abbiamo già recuperato 600 milioni, e c’è chi parla di miliardi (15 stima Il Sole 24 Ore) se continuiamo così”. “E’ difficile, dunque, – conclude Zingaretti – ma vale la pena provarci per il bene dell’Italia”.