Governo: Malpezzi, 'scelta gravissima di M5S, Lega e Fi mette a rischio Paese'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 lug. (Adnkronos) – "La logica avrebbe previsto un esito diverso della crisi di governo. Se chi facesse politica avesse sempre in mente l’interesse del Paese ieri avrebbe dovuto appoggiare incondizionatamente il governo Draghi: cosa che non è accaduta perché alcune forze di maggioranza che dicevano di avere a cuore il futuro dell’Italia non hanno confermato la fiducia al governo. Hanno messo al centro i loro interessi e non quelli del Paese. Queste forze non sono consapevoli di quello che la loro scelta di ieri comporterà per l’Italia". Così la presidente dei senatori del Pd Simona Malpezzi a VivaVoce su Radio Rai1.

"Noi avevamo già criticato la scelta del M5S di non votare il Decreto Aiuti la scorsa settimana in Senato. Ora noi ci confronteremo negli organi dirigenti del partito e prepareremo le proposte che avanzeremo per aiutare il Paese. Dico però con chiarezza, come detto dal segretario Letta, che le scelte compiute ieri da forze politiche che sostenevano la maggioranza non ci lasciano assolutamente indifferenti. Si tratta di scelte che noi condanniamo".

"C’è una responsabilità condivisa da parte di M5S, Lega e FI rispetto a una decisione gravissima che ha creato confusione e mette il Paese a rischio. Era necessario lavorare ancora soprattutto per far arrivare le risorse del Pnrr ai nostri territori”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli