Governo, Marcucci (Pd): conflitto permanente, crisi mai

Lsa

Roma, 25 lug. (askanews) - "Il conflitto resterà permanente, è il modo che consente a Lega-5 stelle di parlare sempre di altro, la rottura non arriverà neanche questa volta, perchè alla fine è prioritario mantenere le poltrone". Così il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci, dopo l'incontro tra i due vicepremier Salvini-Di Maio.

"Assistiamo ad una eterna scazzottata - spiega - che non produce mai delle conseguenze, perchè a farsi male sono gli italiani. Totalmente estranei alla contesa sono i problemi che il governo dovrebbe affrontare: il flop del reddito di cittadinanza, l'aumento delle tasse, del debito e della povertà, il calo degli investimenti, l'isolamento in Europa. Sul campo di battaglia restano solo gli insulti reciproci tra Salvini e Di Maio, parole che i media trasformano in titoli di apertura - conclude Marcucci - aumentando le attese di chi crede ad una possibile crisi di maggioranza, che alla fine non arriva mai. O meglio arriverà soltanto quando questa maggioranza di incapaci farà precipitare il Paese nel baratro".