Governo, Marcucci (Pd): non credo a una crisi imminente né alle urne

Pol/Luc

Roma, 8 nov. (askanews) - "Spero che Conte, Di Maio, Renzi e Zingaretti vadano a mangiare una pizza insieme nei prossimi giorni. Si, ha ragione Franceschini, è indispensabile riconfermare un patto di metodo ed affrontare il passaggio parlamentare nella chiarezza ed in modo coeso". Lo dice il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci in un'intervista pubblicata dal quotidiano 'Il Mattino'.

"Questo non significa che i partiti debbano rinunciare alle loro battaglie, ma semplicemente acquisire la preoccupazione che il quadro di insieme resti sempre sostenibile. Io non credo affatto - sottolinea Marcucci - ad una crisi imminente o ancora peggio ad un ricorso anticipato alle urne. Anche in questo caso, scommetto sul buon senso di tutti. Io, a differenza del ministro della cultura, non credo che alla fine Pd e 5 stelle debbano fare un'alleanza organica, ma garantire efficienza e produttività al governo, insieme ad Italia Viva, è la ragione vera per cui abbiamo deciso di stare insieme a Palazzo Chigi. Dobbiamo tornare a quella ragione che a fine agosto ci consentì di stringere un accordo di governo".