Governo,Marin: perdono italiani, non avrebbero votato sinistra

Pol/Vep

Roma, 4 set. (askanews) - "Tutto era pronto da ieri, ma M5S e PD hanno dovuto aspettare l'autorizzazione della piattaforma Rousseau di Casaleggio. Arrivato l'ok sono partiti con il governo giallorosso. Le poltrone ministeriali infatti se le erano già spartite nei giorni scorsi. E su quelle e solo su quelle il percorso poteva fermarsi. Non certo sul programma. Quello è pronto da sempre. Il M5S e il PD hanno lo stesso dna. Di sinistra". Così in una nota Marco Marin, deputato di Forza Italia.

"Assistenzialismo e statalismo, più tasse per tutti, porti aperti e centralismo. L'esatto contrario dell'Italia che vogliamo noi. Con la nascita del governo giallorosso infatti muoiono definitivamente la Flat tax e l'autonomia, la lotta vera all'immigrazione clandestina e gli aiuti alle imprese. Perché oggi con i giallorossi si è insediato un governo di sinistra-sinistra. Se si fosse votato però avrebbe vinto nettamente il centrodestra. Per questo che perde di sicuro sono gli Italiani. Perché se si fosse votato questo governo giallorosso di sinistra non avrebbe mai visto la luce", conclude.