Governo, Meloni: dubito crisi rientrerà, non ci sono margini

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 15 lug. (askanews) - "Questa è una legislatura piena di sorprese. Se devo dire quello che a naso mi pare di capire, dubito che la crisi rientrerà". Lo ha detto la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, in un'intervista al Corriere.it.

Per quanto riguarda il premier Draghi, "non escludo che si possa convincerlo a restare né che si possa ragionare su altre alchimia ma francamente non mi pare che ci siano molti margini. Stavolta considerei davvero scandaloso - ha detto Meloni - mettere insieme il quarto governo di fila calato dall'alto. La considererei una scelta di gravissima irresponsabilità. E penso che in Parlamento in molti comincino a rendersene conto".

Secondo Meloni, "Con l'avvicinarsi delle elezioni era inevitabile che i partiti cercassero di ricostruire una presunta verginità facendo qualsiasi scelta possibile. Credo che Mario Draghi se ne sia reso conto e che i rapporti nella sua maggioranza possano solo peggiorare. Penso che si renda conto che la sensibile riduzione del suo consenso personale da parte degli italiani è un dato che non va sottovalutato. Temo - ha aggiunto la leader di Fdi - che Draghi conosca molto bene l'attuale situazione eocnomica dell'ITalia e penso che possa essere meglio decidere di passare la mano adesso piuttosto che affrontare l'autunno che stride con il racconto che è stato fatto. Il tema è che l'Italia non è messa benissimo e che bisognerà farci i conti nei prossimi mesi. E questo tema impatta nella scelta di Draghi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli