**Governo: Meloni a Italian American Foundation, 'rafforzeremo rapporto con Usa'**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 ott. (Adnkronos) – "Cari amici della National Italian American Foundation, sono molto lieta di partecipare al 47° Gala Awards della NIAF solo pochi giorni dopo la mia nomina a Presidente del Consiglio dei Ministri. Sento il grande onore e la responsabilità di essere la prima donna a guidare l'Italia. Nel mio compito seguirò le orme delle tante grandi donne italiane che hanno aperto la strada a me e alle generazioni a venire". Così la premier Giorgia Meloni in un video saluto inviato in occasione dell’anniversario della National Italian American Foundation.

"L'Italia, le cui antiche radici e la cui bellezza unica sono riconosciute in tutto il mondo, è il risultato dell'ingegno della sua gente, qui e all'estero. L'Italia, Paese membro del G7, si vanta anche di un ventaglio incredibile di piccole e medie imprese, di istituzioni scientifiche e accademiche riconosciute a livello internazionale e di un polo di innovazione in costante crescita. Solo lavorando insieme possiamo avere successo nell'affrontare le tante sfide che ci attendono. Gli italiani che hanno attraversato l'Atlantico negli ultimi due secoli hanno fortemente contribuito allo sviluppo, alla prosperità e alla forza degli Stati Uniti, come ha riconosciuto il presidente Biden nella sua proclamazione del Columbus Day".

"Hanno lavorato ogni giorno per costruire un ponte tra l'America e l'Italia: fatto di valori comuni – libertà, uguaglianza e democrazia – un'alleanza incrollabile, una partnership strategica e una vera e profonda amicizia. Siete grandi ambasciatori del nostro Paese. Contiamo sulla vostra amicizia e conoscenza per aiutarci a promuovere legami più stretti negli anni a venire. Grazie! Per aver custodito la vostra eredità italiana e per averla portata con voi con così tanto orgoglio! Vi assicuro che questo Governo farà del suo meglio per rendere ancora più forti i rapporti con gli Stati Uniti".