Governo Meloni, la lista dei viceministri e sottosegretari

(Adnkronos) - Con il via libera alle nomine dei sottosegretari la squadra di governo di Giorgia Meloni è al completo. Fratelli d'Italia, principale partito della maggioranza, ottiene 18 posti tra viceministri e sottosegretari (7 donne e 11 uomini). Alla Lega vanno 11 posti (3 donne e 8 uomini), a Forza Italia 8 (3 donne e 5 uomini). Su un totale di 39 nomi, 13 donne. "Nel prossimo Cdm - ha spiegato la premier Giorgia Meloni in conferenza stampa - ci saranno anche le definizioni dei viceministri e ci sarà contestualmente anche la definizione delle deleghe dei ministeri che sono in preparazione e che verranno approvate nel prossimo Cdm di questa settimana". Il giuramento dei sottosegretari nominati oggi dal Cdm "si terrà mercoledì 2 novembre", ha poi aggiunto.

"Il Consiglio dei Ministri ha nominato trentanove Sottosegretari, nel rispetto dei limiti previsti dalla legislazione vigente. Dei nuovi Sottosegretari, otto assumeranno le funzioni di Viceministro, con deleghe che saranno successivamente loro attribuite a norma dell'articolo 10, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400", quanto si legge nella nota del Cdm.

Per quanto riguarda i sottosegretari, ecco la composizione della squadra. Esteri: Giorgio Silli, Maria Tripodi. Interni: Emanuele Prisco, Wanda Ferro, Nicola Molteni. Giustizia: Andrea Delmastro Delle Vedove, Andrea Ostellari. Difesa: Isabella Rauti, Matteo Perego. Economia: Lucia Albano, Federico Freni, Sandra Savino. Mise: Fausta Bergamotto, Massimo Bitonci. Ambiente: Claudio Barbaro. Agricoltura: Patrizio La Pietra, Luigi D'Eramo. Infrastrutture e trasporti: Tullio Ferrante. Lavoro e politiche sociali: Claudio Durigon. Istruzione: Paola Frassinetti. Università e ricerca: Augusta Montaruli. Cultura: Gianmarco Mazzi, Lucia Borgonzoni, Vittorio Sgarbi. Salute: Marcello Gemmato. Rapporti con il Parlamento: Giuseppina Castiello, Matilde Siracusano. Sottosegretari alla Presidenza del Consiglio: Alessio Butti (Innovazione), Giovanbattista Fazzolari (Attuazione del programma), Alberto Barachini (Editoria), Alessandro Morelli (Cipe).

Saranno in totale 8 i viceministri dell'esecutivo. Agli Esteri: Edmondo Cirielli. Giustizia: Francesco Paolo Sisto. Economia: Maurizio Leo. Mise: Valentino Valentini. Ambiente: Vannia Gava. Infrastrutture e trasporti: Galeazzo Bignami, Edoardo Rixi. Lavoro e politiche sociali: Maria Teresa Bellucci.

''Penso che la stampa abbia la lista, ma se volete ve la rileggo... Il ministero degli Esteri ha tre sottosegretari: Giorgio Silli, Maria Tripodi e Edmondo Cirielli, che assumerà l'incarico di viceministro...''. Giorgia Meloni debutta alla prima conferenza stampa ufficiale da premier nella sala polifunzionale della presidenza del Consiglio leggendo la lista dei suoi sottosegretari e viceministri. ''Il ministro degli Interni -annuncia- ha 3 sottosegretari, Manuele Prisco, Wanda Ferro e Nicola Molteni. Anche il Guardasigilli ha tre sottosegretari: Sisto che assumerà poi le funzioni di vice, Andrea Del Mastro delle Vedove e Andrea Ostellari. Il ministro della Difesa ne avrà due: Isabella Rauti e Matteo Perego, il responsabile dell'Economia ha 4 sottosegretari, Maurizio Leo, che sarà vice, Lucia Albano, Federico Freni e Sandra Savino. Il ministro dello Sviluppo economico ne ha tre: Valentino Valentini che assumerà l'incarico di vice ,Fausta Bergamotto e Bitonci''.

Alla Transizione ecologica, spiega Meloni, ''ci saranno Gava che sarà vice e Barbaro, il ministero delle Politiche agricole pure ne ha due, Patrizio Giacomo La Pietra e Luigi Teramo. Le Infrastrutture avrà come vice Rixi e Bignami e Tullio Ferrante come sottosegretario. Al Lavoro ci andranno la Bellucci che diventerà 'vice' e Durigon come sottosegretario. L'Istruzione avrà come sottosegretario Paola Frassinetti, quello dell'Università e la Ricerca, Augusta Montaruli. Il ministero della Cultura ha come sottosegretari Vittorio Sgarbi, Lucia Bergonzoni e Gian Marco Mazzi, la Salute avrà come sottosegretario Marcello Gemmato e il ministro dei Rapporti con il Parlamento avrà due sottosegretari: Giuseppina Castiello e Matilde Siracusano. Presso la presidenza del Consiglio sono stati nominati anche Alessio Butti, che assume le funzioni di sottosegretario all'Innovazione tecnologica, la delega, per intenderci, che era del ministro Colao, mentre all'Attuazione del programma di governo ci va Fazzolari e all'Editoria Barachini. Al coordinamento delle politiche economiche ci va Morelli. Queste le nomine fatte stamattina al Cdm''.

Rispondendo alle domande dei giornalisti, Meloni assicura che per la scelta dei sottosegretari ha usato il ''criterio del merito''. ''Ci sono state valutazioni nel merito ma io non ho incontrato problemi. Il criterio era di individuare le persone migliori per determinati incarichi. Ovviamente facendo delle mediazioni. C'era il tema di rappresentanza femminile -ammette il presidente del Consiglio- e quella territoriale, non è mai un lavoro facilissimo, ma noi abbiamo fatto tutto in poche ore e dove ho avuto dei dubbi, non ho avuto problemi a farli presenti e ad avere risposte positive...''.