Governo Meloni, pronta lista sottosegretari Forza Italia

(Adnkronos) - Sembrano sciolti gli ultimi nodi in casa Forza Italia sui sottosegretari per il governo di Giorgia Meloni. Raccontano che lo stallo sia stato sbloccato da una telefonata nella tarda serata di ieri tra Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi. Il colloquio sarebbe stato decisivo per risolvere tutti i nodi sul tavolo, a cominciare dal caso Calabria. Allo stato, out Giuseppe Mangialavori, Ugo Cappellacci e Paolo Barelli.

La lista degli azzurri sia stata consegnata a Fratelli d'Italia. Silvio Berlusconi avrebbe spuntato 8 caselle, compresi due viceministri: Francesco Paolo Sisto, uno degli avvocati di Silvio Berlusconi e attuale responsabile giustizia (in pole come 'vice' del Guardasigilli Carlo Nordio); Valentino Valentini, fedelissimo del Cav, già suo consigliere per la politica estera, in particolare per i rapporti con Mosca (favorito come vice al nuovo Mise di Adolfo Urso). Come sottosegretari sarebbero dentro Matteo Perego (Difesa) e l'ex presidente della Vigilanza Rai, Alberto Barachini (in corsa per l'Editoria).

Al posto di Mangiavalori ci sarebbe una donna, la calabrese Maria Tripodi. In quota rosa anche la siciliana Matilde Siracusano e Sandra Savino, coordinatrice regionale del Friuli Venezia Giulia. Raccontano che tra le new entry, a quanto si apprende da fonti del centrodestra, sarebbe spuntato l'avvocato campano (nativo di San Giorgio a Cremano) e neo deputato Tullio Ferrante (in corsa per le Infrastrutture), considerato amico di Marta Fascina, compagna del Cavaliere, ma ancora non si ha certezza sul suo ingresso nella squadra di governo guidata da Giorgia Meloni.

Fuori della partita è Ugo Cappellacci, che con un post su facebook ha spiegato le ragioni del passo indietro. Secondo gli ultimi boatos, sarebbero in forte discesa le quotazioni di Paolo Barelli: il fedelissimo di Antonio Tajani era in corsa per il ruolo di viceministro al Viminale ma allo stato potrebbe restare fuori dalla squadra di governo.