Governo, Meritocrazia Italia: "Serve stabilità e compattezza di iniziativa e di intenti"

(Adnkronos) - "Ci risiamo! Nel bel mezzo della “tempesta perfetta”, tra rialzo della curva pandemica, rischio di protrazione ed allargamento bellico, devastazione ambientale globale, crisi energetica, idrica, monetaria, impoverimento e recessione, inflazione galoppante e sfide di programmazione e rilancio, ecco che i nostri politici piazzano una crisi di Governo, che rischia di innestare un salto nel buio senza precedenti". Così in una nota Meritocrazia Italia. "Ancora una volta - spiega - dobbiamo assistere, quali cittadini inermi, all’ennesima testimonianza del percorso di declino di una politica che non guarda più né il cittadino né la tutela del Paese, noncurante della devastazione e delle problematiche reali che affliggono le famiglie e le imprese, siccome esclusivamente concentrata sulla logica del consenso e del tornaconto di potere. Gli avvenimenti di questi giorni non sembrano avere lucidità e memoria di ciò che ha reso necessario ricorrere ad un Governo tecnico di larga maggioranza, volto a garantire unità nazionale per superare le difficoltà portate dalla pandemia e per impiegare al meglio le risorse del Pnrr, tutt’ora in fieri, senza considerare, nel mentre, l’aggiunta dell’incognita del conflitto bellico e dello scacchiere geopolitico internazionale".

"Eppure - rileva Meritocrazia Italia - sembra non basti mai, perché il senso di responsabilità ed il valore Paese, in Italia, possono cedere il passo per la salvaguardia identitaria di questo o quel partito, quale riflesso naturale di un sistema scarsamente rappresentativo, che rimette la tenuta del Governo ai mutevoli equilibri politici e lascia i cittadini in balia degli umori e delle arbitrarie valutazioni di convenienza e opportunità dei gruppi parlamentari. Così non va. Non può andare, perché mai come in questo momento serve stabilità e compattezza di iniziativa e di intenti, siccome alle porte di una stagione che si preannuncia, sin da ora, di assoluta indecifrabilità ma di certa sofferenza, ad ogni livello".

"Ecco perché Meritocrazia Italia invoca continuità di Governo e comunanza di impegno oltre le ideologie ed appartenenze, perché ora è il momento di fare fronte comune alle enormi problematiche che minacciano il Paese - continua la nota - , non senza ribadire, ancora una volta e sino allo sfinimento, l'impellenza di approvare una riforma della legge elettorale, che sia in grado di assicurare equilibrio e stabilità e di porre rimedio a una precarietà ormai strutturale. Non esistono in politica momenti migliori esistono però fasi nelle quali il Popolo deve essere realmente tutelato, oltre gli slogan. Questa è la fase della serietà. I sondaggi stanno distruggendo la bontà della politica partitica. Quindi MI invoca serietà ed onesta’ dando fiducia al Presidente del Consiglio", conclude Meritocrazia Italia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli