Governo, Miceli(Pd): 'Giornalisti servi'? Ordine sanzioni Salvini

Lsa

Roma, 9 set. (askanews) - "Salvini ormai ha perso la testa, nella piazza tra saluti romani e transenne divelte dai suoi sostenitori. Le parole contro i giornalisti definiti 'servi' sono vergognose. Mi auguro che l'Ordine dei giornalisti della Lombardia, cui Salvini risulta iscritto dal 2003, apra subito un'istruttoria per questi insulti inaccettabili, dal chiaro intento minaccioso, e valuti di sanzionare il giornalista professionista Salvini". Lo dichiara il deputato del Partito democratico Carmelo Miceli, componente della commissione Giustizia della Camera, in riferimento alle parole di Salvini a piazza Montecitorio. "Non si era mai visto un ex ministro dell'Interno - aggiunge Miceli - inveire in piazza contro le istituzioni nel giorno della fiducia ad un nuovo Governo. A maggior ragione, sentire accuse così infamanti contro i giornalisti, rei di fare semplicemente il loro lavoro, è ancora più inquietante. Aver allontanato dal Viminale un soggetto del genere è una fortuna per la nostra democrazia".