Governo,Mulè: tra Pd e M5s nozze dell'inganno,pagheranno italiani

Pol/Vep

Roma, 16 ago. (askanews) - "I novelli Romeo e Giulietta della politica italiana, Pd e 5Stelle, proseguono lo scambio "di amorosi sensi" in attesa di celebrare il matrimonio che ha Matteo Renzi come paraninfo. Al motto di 'due cuori e una poltrona' i due partiti che nulla hanno in comune se non la paura di elezioni e la voglia di gestire il potere si muovono sempre più all'unisono. Ma alla poltrona, si sa, non si comanda". Lo dichiara in una nota Giorgio Mulè, deputato di Forza Italia e portavoce unico di Camera e Senato.

"E dunque non importa se per andare a nozze vanno buttati in discarica lealtà verso gli elettori e dignità politica, i fidanzatini vanno avanti nonostante il popolo italiano abbia già detto no a questa formula contronatura. Finirà male. E ove mai si celebrassero le nozze dell'inganno a pagarne le conseguenze saranno gli italiani", conclude.