Governo, Musumeci: siamo all'epilogo di esperienza innaturale

Xpa

Palermo, 19 ago. (askanews) - "Si apre oggi una settimana molto importante per l'Italia. Quello che sembra ormai certo è che siamo all'epilogo di una esperienza di governo innaturale e, per questa ragione, inevitabilmente destinata alla sua conclusione". Lo scrive sul suo profilo Facebook il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, commentando la spaccatura all'interno delle forze dell'esecutivo.

"Da presidente della Regione, da uomo delle istituzioni che ha profondo rispetto per i ruoli e per le regole della democrazia - ha detto Musumeci - auspico soltanto che si riesca ad avere presto un governo autorevole con il quale trattare e definire i contenziosi enormi ancora aperti tra il Sud (quindi la Sicilia) e lo Stato".

Per Musumeci "sembra che tutti si siano scordati del quadro desolante presentato dalla Svimez e, per dirla con Roberto Napoletano, sembra proprio che non vi sia consapevolezza della uscita dalla emergenza Sud - con il piano anche da me più volte evocato - come unica occasione di slancio economico per l'Italia. Quindi di crescita".

Il governatore siciliano guarda con apprensione a un "governo di scopo", "dove l'unico scopo è non restituire la parola al popolo sovrano. Il che è sempre un male se si considera che il popolo si è espresso a favore del centrodestra dal 2017, quando vincemmo in Sicilia, fino a pochi mesi fa. E ad ogni turno (regionali, nazionali, amministrative ed europee) ha sempre dato una indicazione netta. Non invidio il presidente Mattarella, ma appare fin troppo comodo lo sport con cui tutte le forze politiche si appellano proprio a lui, per evitare di assumere posizioni nette".