Governo, Orfini: ripresenterò legge trasparenza partiti

Pol/Vlm

Roma, 4 set. (askanews) - "Quello che è successo ieri con il voto su Rousseau è grave? Sì. Ma non perché il M5S abbia sottoposto a consultazione dei propri iscritti una scelta politica rilevante. Questo è persino un bene. Il problema è altro, ovvero le discutibili modalità che hanno caratterizzato questo processo decisionale: gestito da una struttura privata, con una base elettorale incerta, nella quasi totale mancanza di limpidezza e di regole certe". Così su Facebook Matteo Orfini, deputato Pd.

"Una soluzione a tutto questo c'è, si chiama applicazione dell'articolo 49 della Costituzione. Ovvero una legge sui partiti che obblighi tutti i soggetti politici che concorrono alla vita istituzionale del Paese a procedure interne trasparenti e democratiche. Nella passata legislatura insieme a Lorenzo Guerini - aggiunge - presentai un disegno di legge che andava in questa direzione. Il M5s disse che era un'idea antidemocratica e fascista. Sono certo che avranno maturato una sensibilità differente in questi mesi. Quindi domani lo ripresenterò certo di trovare un sostegno forte e trasversale", conclude.