Governo: Orlando ministro del Lavoro a 52 appena compiuti

·1 minuto per la lettura
Governo: Orlando ministro del Lavoro a 52 appena compiuti
Governo: Orlando ministro del Lavoro a 52 appena compiuti

Roma, 12 feb. (Adnkronos) – Ha appena compiuto 52 anni, il nuovo ministro del Lavoro del governo Draghi: Andrea Orlando, è nato a La Spezia l’8 febbraio 1969. Nel governo Letta era ministro dell'Ambiente. Parlamentare del Partito Democratico dal 2006, eletto nella Circoscrizione Liguria, ha fatto parte delle Commissioni Bilancio, Politiche dell’Unione Europea, Giustizia e della Commissione parlamentare Antimafia. Orlando ha cominciato l’attività politica da giovanissimo. Il primo impegno nel 1990 come consigliere comunale del Pci nella sua città La Spezia.

Nel 2003 è diventato vice responsabile nazionale dell’Organizzazione dei Democratici di Sinistra e, in seguito, entrando nella segreteria nazionale, responsabile degli Enti Locali. Tra i fondatori del Partito Democratico, nel 2007 ne è diventato il primo responsabile dell’Organizzazione. Alle politiche del 2008 viene rieletto per il Pd alla Camera e il 14 novembre 2008 è nominato portavoce dem nella segreteria da Walter Veltroni, incarico confermato dal nuovo Segretario Dario Franceschini.

Nel novembre del 2009 Pier Luigi Bersani, neoeletto segretario del Pd, lo nomina presidente del Forum Giustizia del partito. Nel 2013 il primo incarico da ministro come titolare dell'Ambiente del governo di Enrico Letta. L'anno seguente, nel 2014, è ministro delle Giustizia con Matteo Renzi premier. E sarà lo sfidante proprio di Renzi nel congresso del Pd del 2017 arrivando secondo. Alle politiche del 2018 viene rieletto deputato, nella circoscrizione Emilia-Romagna. Il 17 aprile 2019 viene nominato dal nuovo segretario dem Nicola Zingaretti, vicesegretario del partito.