**Governo: Oxford Economics, mercati potrebbero dubitare di sostenibilità conti pubblici**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 lug. – (Adnkronos) – "Le dimissioni del presidente del Consiglio Mario Draghi lasceranno un vuoto politico in Italia" in uno scenario in cui "già nella seconda metà di quest'anno prevedevamo un marcato rallentamento dell'economia italiana, con una crescita del PIL solo dell'1% per il 2023. Inoltre, l'esito delle elezioni anticipate potrebbe portare i mercati finanziari a rimettere in discussione la sostenibilità dei conti pubblici italiani". Lo scrive Nicola Nobile, capo economista per l'Italia di Oxford Economics, in un commento in cui prevede che le dimissioni dell'ex presidente della Bce "riporteranno alcune turbolenze sui mercati".

"Negli ultimi 20 anni – osserva – i vari governi di centrodestra che si sono succeduti non hanno prestato particolare attenzione alla sostenibilità dei conti pubblici e ciò potrebbe presentare alcuni rischi aggiuntivi nei prossimi anni" che determineranno le scelte dei mercati. Insomma, questa crisi politica – continua l'analisi – "potrebbe comportare ulteriori shock negativi per l'economia italiana, per via una minore fiducia e standard di credito bancario ancora più rigidi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli