Governo: per Draghi già 17 voti di fiducia, 2,4 al mese, secondo dopo Monti/Adnkronos (3)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – In mezzo la fiducia del Senato, il 29 luglio, sul decreto legge sulla Pubblica amministrazione (168 a favore e 9 contrari), con replica alla Camera il 5 agosto (386 a favore, 43 contrari).

Stesso copione con la ripresa dei lavori parlamentari dopo le vacanze estive: fiducia al Senato il 15 settembre sul decreto legge green pass 1 (189 sì, 32 no e 2 astenuti), quindi ieri doppietta: a Montecitorio sul dl green pass bis (413 a favore e 48 contrari) e a Palazzo Madama sulla riforma del processo civile (201 sì e 30 no). E nelle prossime ore sono attesi altri tre pronunciamenti del Senato, due sulla riforma del processo penale e l'altro sul dl green pass bis.

In media quindi 2,4 voti di fiducia al mese, che tra poche ore saliranno a 2,8, un dato che nelle ultime tre legislature, in base a dati elaborati da Openpolis, pone il Governo Draghi subito dopo quello di Mario Monti, che guida la classifica con 3 voti di fiducia al mese, e di poco davanti al Conte due, che ha una media di 2,25. Seguono i Governi Gentiloni (2,13), Renzi (2), Letta (1,11), Berlusconi quattro (1,07), Conte uno (1).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli