Governo: presidente Pd Cuppi, 'misura colma, donne sempre 'vice' è inaccettabile'/Adnkronos (2)

·1 minuto per la lettura
Governo: presidente Pd Cuppi, 'misura colma, donne sempre 'vice' è inaccettabile'/Adnkronos (2)
Governo: presidente Pd Cuppi, 'misura colma, donne sempre 'vice' è inaccettabile'/Adnkronos (2)

(Adnkronos) – Zingaretti poteva fare qualcosa di più per la rappresentanza femminile del Pd? "No. Zingaretti è lui in primis deluso da quello che è successo. Si è speso tantissimo. Fino al giorno prima in Direzione ha chiesto e ribadito -come avevamo già fatto nell'incontro con Draghi- che fosse assicurato il rispetto dell'equilibrio di genere".

Ed ora ha assicurato che farà di tutto per il rispetto di quell'equilibrio almeno per sottosegretari e vicepremier. Abbastanza per placare la rivolta? "No, assolutamente. Che vi sia una rappresentanza femminile del Pd a questo punto è il minimo. Sarà necessaria. Ma non ci siamo: è accettabile essere sempre e solo delle 'vice' o delle 'sotto'? Direi di no". Ma è solo colpa delle correnti, degli uomini che sono capocorrente o anche delle donne? "E' chiaro che va fatta una battaglia collettiva in cui le donne affermino al loro autonomia. Basta ad essere vittime delle logiche correntizie. Dobbiamo essere unite, capaci e coraggiose. Anche a costo di rimetterci".

Stare fuori dalle correnti, non è facile… "Io non appartengo a nessuna corrente e dico che sarebbe bello che prevalesse l'essere partito, l'essere noi e non sempre altre logiche". E magari arrivare finalmente anche una segretaria del Pd donna? "Certo, il tema della leadership femminile esiste eccome in un partito che non ha mai avuto un segretario donna. C'è da combattere però. E ne abbiamo avuto conferma".