**Governo: pressing su Conte, Pd teme stallo su Recovery, Iv 'prima verifica'**

·1 minuto per la lettura
**Governo: pressing su Conte, Pd teme stallo su Recovery, Iv 'prima verifica'**
**Governo: pressing su Conte, Pd teme stallo su Recovery, Iv 'prima verifica'**

Roma, 19 dic. (Adnkronos) – Il premier Giuseppe Conte non avrebbe ancora fornito una data. Ma un'indicazione è arrivata ieri sera in conferenza stampa. "Abbiamo l'urgenza -ha detto il premier- di completare subito il confronto. Nei prossimi giorni avremo dei contenuti sul tavolo, le proposte avanzate dalle forze di maggioranza. Torneremo a confrontarci tutti insieme su questi punti e definire le priorità". E tra queste, sottolinea, "c'è sicuramente anche il Recovery Plan".

Una convocazione, appunto, non è ancora stata recapitata ai partiti. Ma il Pd e anche Italia Viva hanno in mente un orizzonte temporale breve. I dem lo ripetono da giorni. La verifica non può bloccare tutto. C'è da decidere l'allocazione di oltre 200 miliardi e il timore è che la verifica tenga bloccato l'ok alla bozza del Recovery. Approvazione che per il Pd dovrebbe arrivare il prima possibile. I dem chiedono, prima del via libera definitivo al piano, ci sia una discussione in Parlamento e con le parti sociali e i tempi si stanno facendo stretti.

Quanto a Italia Viva, nel breve incontro a palazzo Chigi con Conte, Matteo Renzi ha indicato un orizzonte che non va oltre i primi di gennaio per le risposte del presidente del Consiglio alle questioni poste da Iv. E senza di queste, per i renziani non c'è nulla da discutere. "Il Cdm sul Recovery? Prima servono le risposte sennò che ci andiamo a fare? Il Recovery può essere gestito solo da un governo nel pieno delle sue funzioni e al momento non sappiamo se c'è o non c'è questo governo…", dice all'Adnkronos un big renziano.