Governo, Provenzano: vanno create condizioni perchè giovani restino -2-

Fco

Roma, 14 set. (askanews) - "Partiamo dalla scuola valorizzando i suoi veri protagonisti, gli insegnanti", prosegue Provenzano, "(...) Dobbiamo aprire le scuole tutto il giorno, non solo ai bambini ma anche ai genitori. E investire sugli asili nido riducendo le rette per le famiglie a basso reddito e allargando l'offerta al Sud, anche per liberare il potenziale delle donne. Metto a disposizione 15 miliardi di euro dei fondi di coesione. Invito tutti a fare progetti".

Attilio Fontana e Luca Zaia, rispettivamente presidenti di Lombardia e Veneto, "volevano trattenere le risorse sul territorio spaccando il Paese", ricorda il ministro per il Sud e la coesione territoriale, "Ma su Scuola, Sanità e Welfare c'è già una Italia di serie A e di serie B. Noi dobbiamo capire se vogliamo cristallizzare questa situazione o invertirla. Io voglio combattere le disuguaglianze e puntare sulle aree interne abbandonate anche al Nord. Io voglio investimenti, il contrario dell'assistenzialismo. E se investi 10 euro al Sud, 4 tornano al Nord come domanda di beni e servizi. L'intervento nel Mezzogiorno è stato uno degli elementi decisivi del miracolo dell'Italia e del Nord nel Dopoguerra».