Governo, Renzi: chi attacca stabilità ostacola discesa debito

Vep

Firenze, 23 nov. (askanews) - "Chi mette in discussione la stabilità della legislatura si assume la responsabilità di porre un ostacolo alla discesa del debito". Lo ha detto il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, intervistato a Firenze alla festa del Foglio.

"Nei prossimi mesi i rendimenti di molti Stati saranno negativi - ha spiegato Renzi - Questo vuol dire che l'Italia ha una opportunità da offrire allungando la durata dei titoli, un'occasione di riduzione del peso del debito, un'occasione storica. La seconda sfida è la crescita che oggi è un prefisso telefonico, perché 0,2 è un prefisso telefonico".

Infine una battuta su Beppe Grillo: "Lui e la razionalità nella stessa frase non ci stanno".