Governo: Renzi, 'Draghi bis o voto, Conte? Un incapace'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 18 lug. (Adnkronos) – "Conte non sta andando fino in fondo, Conte sta più banalmente andando a fondo. E trascina nell'abisso i pochi che gli sono rimasti vicini. La cosa drammatica è che questa scelta masochista fa male anche all'Italia, alle imprese, alle famiglie e non solo ai Cinque Stelle". Così Matteo Renzi sul Corriere. "Se non sei capace, non sei capace. Punto. Puoi vincere un biglietto alla lotteria e fare il premier come accaduto a Conte. Ma poi la realtà ti presenta il conto e se non hai visione politica prima o poi la gente se ne accorge".

La petizione di Iv pro-Draghi "ha fatto il botto (…)quello che è importante è che Draghi stia a Palazzo Chigi. E che venga in Aula senza fare trattative stile Prima Repubblica o vertici di pentapartito: deve fare un elenco prendere o lasciare. Voglio vedere chi si assume la responsabilità di sfasciare tutto".

E sulla possibile scissione M5S osserva: "Il bis si fa se Draghi vuole farlo, alle condizioni che dice Draghi. La scissione di D'Incà, ammesso che ci sia, è poco meno che folklore (…) Io sono per il Draghi bis con un sussulto di decisionismo e responsabilità da parte del premier. Ma se lui non se la sente – e mi dispiacerebbe molto – si vada subito al voto. Immediatamente. Il 25 settembre, il 2 ottobre, subito. Basta con questa sceneggiata, indecorosa. O Draghi bis o voto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli