Governo, Rosato: per noi avanti fino a 2023, altri evocano urne

Pol/Vep

Roma, 31 ott. (askanews) - "A noi interessa la stabilità del governo, non i dibattiti interni ai gruppi politici. Bisogna che ognuno si assuma la responsabilità di dire: c'è prima l'interesse generale del Paese e poi ci sono le discussioni interne. Questo è uno dei motivi per cui abbiamo fatto un altro partito, perché dobbiamo focalizzarci unicamente sui contenuti". Lo ha detto il coordinatore nazionale di Italia Viva Ettore Rosato intervistato a Radio Cusano Campus a proposito del dibattito interno al Pd e al Movimento Cinquestelle.

"Insieme a Conte siamo quelli che questo governo l'hanno voluto con più forza. Senza la determinazione di Renzi oggi al governo avremmo avuto Salvini, che è uno che secondo me governa male. Il problema di Salvini è che promette e non realizza, il suo governo è durato forse troppo poco per far capire a tutti come Salvini abbia riempito il Paese di promesse e debiti. Noi dobbiamo lavorare per raggiungere gli obiettivi, il primo è non alzare le tasse", ha aggiunto.

Nella manovra "non ci sono le soluzioni a tutti i mali, ma c'è sicuramente un cambio di linea rispetto al governo precedente. Penso che ci siano tempi e modi per correggere alcune questioni, che sono inutilmente gravose", ha osservato. "Per noi si va avanti fino al 2023. Lo diciamo ogni giorno, sono altri che evocano le urne", ha concluso.