Governo, Salvini: contiamo che non ci siano giochini di palazzo

Fos

Genova, 14 ago. (askanews) - "Il 20 agosto costruiremo il futuro. Temo che in questi minuti, mentre noi ragioniamo di ponte, strade, tasse, qualcuno stia ragionando di poltrone. Contiamo che non ci siano giochini di palazzo. Che gli italiani possano essere governati da chi ha perso le ultime elezioni, tutte, una dopo l'altra, sarebbe democraticamente curioso". Lo ha detto il vice premier Matteo Salvini, dopo aver pranzato oggi a Genova con il governatore della Liguria, Giovanni Toti, il sindaco Marco Bucci ed il segretario ligure della Lega, Edoardo Rixi.