Governo, Salvini: fascisti in piazza? Roba da matti, vogliamo il voto

Mch

Milano, 10 set. (askanews) - "Secondo qualcuno i fascisti erano quelli lì fuori, ma è roba da matti: saremmo così dittatori che vogliamo che il popolo voti, pensa te...". Lo ha detto Matteo Salvini, leader della Lega, parlando della manifestazione di ieri in piazza Montecitorio contro il nascente governo giallorosso. Intervista da Rbr Radio, Salvini ha raccontato che in piazza "c'erano diverse migliaia di persone, non sono lì con il pallottoliere, ma hanno dovuto bloccare le vie del centro tanto era la gente".

Per il leader del Carroccio "era incredibile il contrasto con la Camera dei deputati, con il portone chiuso e blindato e dentro questi del Pd e Cinque Stelle a inventarsi questo nuovo governo. Fuori la gente chiedeva democrazia libertà di scelta, elezioni". Quella di ieri, ha quindi chiosato l'ex ministro degli Interni, è stata "una giornata di popolo non capisco questa improvvisa allergia della sinistra al popolo, ma anche del signor Conte al popolo".