Governo, Salvini: “Sarà un monocolore del Pd”

governo salvini

Ci sarà un monocolore del Pd, perché Conte è del Partito Democratico. E hanno chiesto pure un vicepremier. Mi dispiace per questo cambiamento“. Così ha esordito Salvini intervenendo al Tg 1 dopo l’annuncio del Quirinale e la decisione di convocare Conte per concedergli l’incarico di formare il nuovo governo. “Il mio errore? È così se o considera in base alle logiche della vecchia politica. Io non pensavo che ci sarebbero stati dei parlamentari renziani che invece di andare alle elezioni avrebbero votato anche per il gruppo di Pippo e Topolino” ha poi affermato.

Governo, Salvini: “Qualcosa si è rotto”

Negli ultimi mesi si è rotto qualcosa” ha confermato Salvini nel corso dello Speciale Tg1, e tirando le somme di questi mesi al governo dice: “Abbiamo lavorato bene e tanto” mostrandosi però scettico sul nuovo esecutivo. “Qui abbiamo un potenziale governo che ha cominciato a litigare prima ancora di cominciare a lavorare“. Salvini dunque è sicuro di sé ed è convinto che non si possa scappare dal voto. Una battuta poi anche sui tentativi di indebolimento nei confronti della Lega, che non sembrano però spaventarlo: “La Lega governa migliaia di Comuni, la metà delle regioni italiane. Ci saranno altre elezioni regionali, mentre i 5 Stelle vogliono diventare un pezzettino del Pd“.

Salvini a Stasera Italia

Ha vinto Renzi, sta rientrando dalla finestra” dice poi Salvini a Stasera Italia su Rete4. “Ditemi – prosegue – cosa hanno in comune Renzi e Di Maio che si sono insultati per dieci anni. Prima o poi il conto arriva, non possono scappare per sempre dal voto” rimarca poi prima di commentare il botta e risposta con l’ormai ex alleato di governo sulla proposta di fare il premier. “Non ho sentito Di Maio in questi giorni, perché non inseguo nessuno. Non starò lì a polemizzare“.