Governo: scintille in Consiglio nazionale M5S, sale ipotesi stop fiducia a prescindere (2)

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Ad alimentare i sospetti di Crippa, anche il fatto che nella famosa assemblea congiunta di mercoledì sera Conte fosse arrivato con un discorso già pronto, definito nei dettagli. Mentre in mattinata, quando il Consiglio nazionale era stato sospeso, tutte le ipotesi erano ancora aperte, tanto che Conte avrebbe dovuto sentire Draghi per capire che scenari ci sarebbero stati in caso di mancato voto al dl aiuti.

Ma i dubbi maggiori si sono concentrati sulla strategia messa in piedi sinora. Sull'aver strappato su un decreto che porta in dote 23 miliardi di aiuti a famiglie e imprese, con il rischio -ora- di votare una fiducia mandando in confusione attivisti e potenziali elettori, timore che sarebbe stato sollevato anche da Fabio Massimo e Tiziana Beghin. Per uscire dall'angolo, una delle soluzione potrebbe essere quella di lasciar decidere la Rete, con un voto online della base, strada seguita anche per dare il sostegno al governo Draghi. E' un'idea che si sta valutando in queste ore, e che tornerà sul tavolo del Consiglio nazionale che oggi dovrebbe tornare a riunirsi ma in formula 'allargata'.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli