Governo, Serracchiani (PD): ora fase di grande prudenza

Fdm

Trieste, 20 ago. (askanews) - "La rottura che si è finalmente consumata tra la Lega e i 5 Stelle era nella natura di un 'contratto' scritto per essere fatto a pezzi: non ci può essere maggioranza se non vi è condivisione almeno su alcuni punti di principio. L'idea di un programma di governo diviso un tanto per uno è il contrario della politica. Ora si tratta di ricostruire almeno i fondamentali del rispetto delle regole istituzionali per guidare il percorso di questa crisi, che lascia lesioni gravi sul tessuto della nostra Repubblica". Lo afferma Debora Serracchiani, vicepresidente dell'Assemblea nazionale del Pd, commentando la caduta del governo Conte.

"Ora si apre una fase che richiede grande prudenza - aggiunge Serracchiani - perché bisogna contemperare la praticabilità politica di un dialogo tra le forze presenti in Parlamento con le esigenze pressanti e urgenti del nostro Paese. L'atteggiamento dimostrato sin qui da Salvini è stato attivamente distruttivo, inquietante e destabilizzante. Vedremo se sarà possibile rimediare, altrimenti - conclude - le elezioni saranno uno sbocco da valutare con molta serenità".