Governo, Stefano (Pd): era nostro dovere fermare scempio

Pol/Gal

Roma, 10 set. (askanews) - "Il nuovo esecutivo che oggi chiede fiducia è espressione compiuta degli anticorpi istituzionali che la nostra Carte costituzionale prevede per arginare atteggiamenti populisti e sovranisti. Era nostro dovere civile fermare questo scempio, questo schiaffo alla storia. La fiducia a questo governo si cementa in un patto politico che intende chiudere una stagione di odio e rancore, la stagione delle spiagge e dei mojito preferiti ai luoghi istituzionali. Ecco perché ci ritroviamo in sintonia con la scelta, ben avvalorata dal premier Conte, di voler cambiare pagina per un governo di svolta, rispettoso delle istituzioni". Lo ha detto il senatore Dario Stéfano intervenendo in aula al Senato per la fiducia al governo Conte bis.