Governo: Stumpo, 'a Salvini non lo ha ordinato il medico di sostenerlo'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 13 apr. (Adnkronos) – "Anche oggi il senatore Salvini attacca il ministro della Salute Roberto Speranza colpevole, a suo dire, di impedire le riaperture. Vorrei ricordare a Salvini che il nemico da battere e da combattere non è il ministro Speranza ma il Covid 19. Ormai Salvini è un disco rotto e tutti ci ricordiamo i suoi balletti dei mesi scorsi su aperture e chiusure". Così il deputato di Leu, Nico Stumpo.

"Tutti auspicano le riaperture delle attività economiche, dei teatri, dei cinema e dei ristoranti. Salvini invece di prendersela con chi in questo ultimo anno ha messo la salute e la tutela degli italiani e le italiane al primo posto aiuti il governo nella campagna vaccinale nelle regioni dove governa. Perché solo vaccinando si può riaprire in sicurezza senza poi dover richiudere un'altra volta".

"Il Governo Draghi è nato in fase di pandemia e nessuno dottore ha obbligato la Lega e Salvini a sostenerlo. In Consiglio dei Ministri siedono autorevoli esponenti della Lega, siano loro a giudicare gli atti del governo. Non è possibile che Salvini soffi sul fuoco facendo il gioco dentro fuori. E’ un atto di irresponsabilità politica che pagano i cittadini", conclude Stumpo.