Governo: Turco (M5s), 'su scostamento bilancio Brunetta in stato confusionale'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 28 apr. (Adnkronos) – “Il ministro Brunetta ha detto che lo scostamento di bilancio non si potrebbe fare perché aumenterebbe lo spread, già ora intorno ai 175 punti. Si tratta di un’affermazione grave, che contrasta con le più basilari evidenze empirico-economiche e che incredibilmente contrasta con quanto affermato dallo stesso Brunetta il 23 marzo del 2021", quando "disse testualmente: ‘proponiamo 20 miliardi di scostamento di bilancio al mese, per assicurare rapidamente la liquidità necessaria a fronteggiare emergenziale’". Lo dice il senatore Mario Turco, vicepresidente del M5s.

"Ebbene, oggi quell’emergenza è ancora più grave. E Brunetta dice che lo scostamento non si può fare? Non vorremmo che il ministro fosse caduto in stato confusionale. Tutti gli economisti sanno, o dovrebbero sapere, che non c’entra nulla il debito pubblico con lo spread. Infatti durante il Conte II, con il debito pubblico al livello più alto mai raggiunto a causa della pandemia (155% in rapporto al Pil), abbiamo avuto lo spread più basso (in certi momenti sotto i 100 punti). Cosa significa? Che ad influire sullo spread è fondamentalmente la Bce con le sue decisioni di acquisto dei titoli di Stato".

"Decisioni che, va da sé, sono politiche e che noi auspichiamo possano ancora mantenersi su una traiettoria accomodante e lungimirante. Il Governo si impegni affinché la Bce mantenga una politica espansiva, smentisca il ministro, superi vecchi steccati austeritari già condannati dalla storia e intervenga subito con un ingente scostamento di bilancio per proteggere il Paese e garantirgli il rilancio che merita, esattamente come fatto nel 2020 dal Governo Conte II, che ha così gettato le premesse per la crescita record del 6,6% del Pil nel 2021. Quella stessa crescita che ancora oggi sta tenendo a galla il Paese”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli