Governo, Zingaretti: “Elezioni anticipate? Conte candidato premier”

governo zingaretti

Ormai da tempo circolano voci su una possibile alleanza tra il Pd e il M5s caldeggiata soprattutto dal segretario Dem il cui obiettivo sarebbe quello di scongiurare un possibile ritorno di Matteo Salvini. Dopo l’alleanza, andata a buon fine, sull’Umbria, e la richiesta di trasformare l’intesa a tempo in patto strutturale, offerta fino ad ora rifiutata da Luigi Di Maio, spunta il nuovo retroscena sul futuro dell’esecutivo giallorosso e riguarda un possibile ribaltone da parte di Matteo Renzi.

Governo, l’indiscrezione di Zingaretti

Stando a quanto si apprende da fonti vicine al Movimento 5 Stelle, Zingaretti avrebbe detto che “se Matteo Renzi tenta il ribaltone per sostituire il premier, sarò io a portare il Paese alle elezioni“. Parole pesantissime, con le quali il segretario Dem precisa quale sarebbe il suo piano nel caso di eventuale crisi, specificando anche: “Sarò io a lanciare come candidato premier Giuseppe Conte, perché è lui che vincerebbe di sicuro la sfida con Salvini“.

Zingaretti punta tutto su Conte

Secondo il leader democratico, Conte sarebbe l’unico nome in grado di vincere, ma nella realtà dei fatti potrebbe trattarsi semplicemente dell’ultima estrema mossa per strappare un al Movimento 5 Stelle sull’alleanza permanente. Sull’altro fronte, però, Matteo Renzi lascia intendere con le sue mosse la volontà di arrivare al ribaltone, forse in tempi rapidissimi. Emblematico l’sms nel quale il leader di Italia Viva ricordava come avesse fatto cadere Enrico Letta con solo 10 deputati.