Governo, Zingaretti: prepararsi con coraggio, no scorciatoie

Cos

Roma, 11 ago. (askanews) - "Occorre dunque prepararsi con coraggio e passione alla battaglia politica. Non dobbiamo avere paura ma proprio nel nome dei rischi per la democrazia dobbiamo chiamare alla mobilitazione gli Italiani. Dobbiamo sì lanciare un allarme generale non per chiuderci ma per combattere strada per strada in ogni angolo del Paese la battaglia più dura. Loro, Salvini, in primis, hanno fallito e per questo scappano. Ha provocato una crisi che è già costata miliardi di euro bruciati nella speculazione. Salvini è caduto per una overdose di bugie che non sa più gestire. Occorre una nuova visione e un nuovo programma e su questo chiamare a raccolta il Paese migliore. Senza egoismi o personalismi. Dobbiamo unire culture, esperienze, forze politiche, sindaci amminsitratori, le forze intellettuali in una proposta nuova e combattere tra e per le persone". Così il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, in un intervento su Huffingtonpost.

"Non credo ci siano scorciatoie - prosegue Zingaretti - Per salvare e cambiare l'Italia: una rivoluzione green dell'economia, investimenti per le infrastrutture, scuola e sanità per creare lavoro. L'Italia è più bella e più forte di quello che abbiamo visto in questi mesi e noi abbiamo il compito e il dovere di organizzarla e impegnarci con passione per farla vincere. Dovremo trovare insieme la persona che meglio sappia rappresentare questa ricchezza e sostenerla con tutte le nostre forze perché l'Italia questo si aspetta da noi. Salvini non è affatto imbattibile: a dimostrarcelo sono stati ancora poche settimane fa degli straordinari Sindaci che lavorando con passione hanno vinto. Ritroviamo questo spirito e combattiamo per un Italia verde, giusta e competitiva. Contro un progetto dell'odio che ha prodotto tanti disastri dobbiamo contrapporre come è stato suggerito una rivoluzione della speranza".