Gozi, interrogazione Lega al Governo: conflitto interessi palese

Pol/Tor

Roma, 3 ago. (askanews) - "Porteremo il caso Gozi in Parlamento". Lo annuncia il capogruppo della Lega in commissione Esteri della Camera e presidente del Comitato bicamerale Schengen Europol e Immigrazione Eugenio Zoffili.

"È notizia ormai di dominio pubblico - spiega- che Sandro Gozi, ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio nei governi Pd ed ex presidente Comitato bicamerale Schengen Europol e Immigrazione entrerà a far parte del governo francese come responsabile politiche europee, con competenze analoghe a quelle ricoperte per l'esecutivo italiano. Appare evidente il conflitto tra i suoi interessi personali e le complesse, spesso confliggenti, dinamiche nei rapporti tra Italia e Francia, come già sottolineato dal vicepremier Salvini che a riguardo si è espresso in questi termini: 'Gozi, già sottosegretario agli Affari europei con Renzi e Gentiloni, con la benedizione di Macron viene ora nominato, stesso ruolo, nel governo francese. Immaginate di chi facesse gli interessi questo personaggio quando era nel governo italiano...'. Per queste ragioni ho scritto con il collega Paolo Formentini un'interrogazione che presenteremo alla ripresa dei lavori parlamentari al Premier Conte, al ministro degli Affari Europei e al ministro degli Esteri per conoscere la posizione del Governo sulla vicenda, se non si rilevi un palese conflitto di interessi e un pericoloso precedente che possa danneggiare gli interessi italiani nei consessi internazionali e nelle trattative in seno all'Unione europea".