Gozi,Nobili-Ascani-Giachetti: Di Maio tocca ancora vetta ridicolo

Pol

Roma, 31 lug. (askanews) - "Oggi il vicepremier Luigi Di Maio discetta di diritto di cittadinanza riferendosi all'incarico assunto da Sandro Gozi nel gabinetto del Primo Ministro francese Edouard Philippe. È evidente che il leader grillino - che di recente si è cimentato sul 'mandato zero' e altri straordinari concetti - ha raggiunto una nuova vetta nella sua inarrestabile scalata al ridicolo". Lo dichiara Sempreavanti, associazione guidata da Luciano Nobili, Anna Ascani e Roberto Giachetti.

"Quello che più lascia esterrefatti è che a sollevare il tema dell'interesse nazionale sia il vice-presidente e azionista di maggioranza di un governo che ha un sottosegretario in carica - Michele Geraci - il quale non ha mai smentito legami strettissimi e mai chiariti col governo cinese, e che si avvale di collaboratori come Savoini che vengono inseriti nelle delegazioni ufficiali di governo per svendere alla Russia interessi italiani in cambio di finanziamenti al proprio partito, la Lega. Insomma, Di Maio farebbe meglio a tacere sul tema e a preoccuparsi piuttosto della crescita zero che come conferma persino l'Istat oggi guidata da un suo collaboratore segna il fallimento totale della sua esperienza come Ministro dello Sviluppo Economico. Quanto all'incarico conferito a Gozi da italiani dovremmo invece ragionare di come, anche a partire da nomine come queste, si possa costruire una più concreta e profonda integrazione europea che al nostro Paese servirebbe oggi più che mai", conclude la nota.