Gragnano, lite tra ragazzi per futili motivi: 15enne finisce in ospedale

·2 minuto per la lettura
gragnano lite
gragnano lite

Nuovo episodio di violenza tra adolescenti. Fortunatamente, questa volta, non si è trasformato in tragedia. La vicenda è accaduta durante il pomeriggio di lunedì 3 Maggio 2021.

Gragnano, lite tra giovanissimi

La lite ha avuto luogo in via San Sebastiano, in località Rosario, nel paese in provincia di Napoli. Un ragazzo di 15 anni è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo a causa di alcune ferite da taglio riportate dopo una lite con un gruppo di 5 coetanei. La giovane vittima sarebbe stata ferita ad una gamba. I medici che hanno preso in cura il ragazzo hanno immediatamente effettuato tutte le cure necessarie.

La vittima è figlio di un noto imprenditore nel settore delle scuole guida tra i comuni di Castellammare di Stabia e Gragnano. Come già riportato, fortunamente, il 15enne non sarebbe in pericolo di vita.

Gragnano lite: indagano i Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia hanno subito iniziato le indagini sul caso. Le forze dell’ordine si sono recate presso il pronto soccorso stabiese dove è ricoverato il giovane per raccogliere la sua testimonianza su quanto accaduto. In base a quanto ricostruito, il 15enne era in compagnia di altri due coetanei, i quali non avrebbero riportato alcuna ferita. L’aggressione sarebbe stata una spedizione punitiva legata a una lite avvenuta in precedenza per banali motivi.

Gli agenti dei Carabinieri che indagano sulla vicenda hanno già verificato se nella zona sono presenti telecamere di videosorveglianza le quali faciliterebbero le indagini.

Gragnano lite, non è il primo caso

Purtroppo l’episodio avvenuto a Gragnano non è isolato. In diverse Regioni italiane, nelle ultime settimane, sono accadute situazioni simili. Ad Aprile, un ragazzo di soli 17 anni è stato assalito da un gruppo di tre o quattro coetanei mentre si trovava in corso Filippo Turati, nel comune di Colleferro, a Roma. L’adolescente, immediatamente trasferito in codice rosso presso la struttura ospedaliera più vicina, nonostante i numerosi traumi al cranio e al volto riportati, non si trovava in pericolo di vita.

Lo scorso Febbraio, invece, un ragazzo di 15 anni, di origini marocchine, nato e residente a Sant’Andrea Frius in Sardegna, ha subìto una violenta aggressione compiuta da parte di sette ragazzini. Il quindicenne sarebbe stato picchiato a calci e pugni a Elmas, alla fermata dell’autobus, davanti alla sua fidanzata. La ragione dell’aggressione sarebbe proprio il suo legame con una ragazza del luogo.

LEGGI ANCHE: Roma, attacco a coppia gay, la sorella dell’aggressore: “Chieda scusa”