Gran Bretagna e Italia avviano percorso partnership per spingere commercio

·1 minuto per la lettura
Il Segretario di Stato britannico per il commercio internazionale Anne-Marie Trevelyan

LONDRA (Reuters) - Gran Bretagna e Italia puntano a una nuova partnership commerciale, ha annunciato il dipartimento del commercio britannico a seguito dei colloqui a margine della riunione ministeriale del G20 in Italia.

La Gran Bretagna, nel tentativo di stabilire nuovi legami commerciali in tutto il mondo dopo l'uscita dall'Unione europea, ha detto che avranno inizio i colloqui su una nuova partnership volta a promuovere le esportazioni e gli investimenti.

"Migliorare le nostre relazioni bilaterali con l'Italia è una vittoria per tutti, che aumenterà le opportunità di esportazione e la promozione degli investimenti per le nostre imprese", ha detto il ministro del Commercio Anne-Marie Trevelyan.

In qualità di membro della Ue, il commercio dell'Italia con la Gran Bretagna è regolato dall'accordo entrato in vigore dopo la Brexit a livello europeo e che, secondo alcuni esportatori, ha aumentato le barriere alla circolazione di beni e servizi.

Ma, secondo Trevelyan, i colloqui con l'Italia potrebbero promuovere le esportazioni britanniche di settori come le scienze della vita e la difesa e aiutare a migliorare i legami nei settori in crescita come i servizi digitali e la tecnologia sostenibile.

L'obiettivo è quello di formare una nuova partnership che veda entrambe le parti incontrarsi ogni anno a livello ministeriale e che promuova più partenariati business-to-business, ha aggiunto il dipartimento del commercio.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli