Gran Bretagna, Johnson esclude nuove misure contro Covid-19 prima di Natale

·1 minuto per la lettura
Il Primo ministro Boris Johnson a Londra

LONDRA (Reuters) - Il primo ministro britannico Boris Johnson ha detto che non introdurrà nuove restrizioni contro il Covid-19 in Inghilterra prima di Natale, anche se la situazione rimane estremamente complessa e il governo potrebbe dover agire successivamente.

La Gran Bretagna ha registrato livelli record di contagi da Covid-19 nel corso della scorsa settimana, a causa della diffusione della variante Omicron, altamente contagiosa, con il numero di soggetti ricoverati in forte aumento.

Johnson si è riunito ieri con il suo gabinetto per due ore, per discutere gli ultimi dati sul Covid-19. La stampa ha riportato che diversi ministri si sono opposti alla prospettiva di nuove restrizioni prima di Natale, nonostante l'allarme degli scienziati.

"Non riteniamo che oggi ci siano prove sufficienti per giustificare qualsiasi forma di misure più severe prima di Natale", ha detto Johnson in un video pubblicato sui social media.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli