Gran Bretagna, norme più severe per Covid, quarantena in hotel, rischio carcere

·1 minuto per la lettura
Il segretario alla Sanità Matt Hancock a Londra

LONDRA (Reuters) - La Gran Bretagna chiederà ai passeggeri in arrivo da Paesi dove sono diffuse nuove preoccupanti varianti di Covid-19 di rimanere 10 giorni in quarantena in hotel a proprie spese, minacciando ingenti multe e il carcere per i trasgressori, secondo nuove restrizioni in vigore dalla prossima settimana.

Le nuove regole di viaggio si aggiungono alle restrizioni che già vietano viaggi all’estero per vacanze. Il governo ha dichiarato che le nuove misure sono necessarie per evitare che le nuove varianti del virus possano mettere a rischio il rapido programma vaccinale britannico.

Le compagnie aeree e di viaggio hanno chiesto al governo ulteriori azioni di sostegno, affermando che le nuove regole potrebbero peggiorare una crisi che li ha già visti perdere quasi tutti i propri ricavi.

Il segretario alla Sanità Matt Hancock ha detto che i trasgressori potranno essere arrestati e multati fino a 10.000 sterline, se infrangeranno le norme in vigore a partire dal 15 febbraio.

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Milano Cristina Carlevaro)